Mal di schiena da seduti, come prevenirlo ed alleviare i dolori?

Quando restiamo seduti troppo a lungo la schiena viene sottoposta a uno sforzo innaturale, che sarebbe meglio scongiurare con un po’ di movimento. Durante le nostre giornate trascorriamo tante ore seduti, a scuola, al lavoro, durante il tempo libero. Quasi mai le sedie sono adatte a sostenere nel modo opportuno la schiena, che ne subisce le conseguenze. L’ideale sarebbe utilizzare delle sedute ergonomiche per l’ufficio o quelle da gaming durante i momenti di svago con i videogiochi.

Il movimento aiuta

Il mal di schiena da seduti può colpire chiunque, ma con un po’ di impegno quotidiano è possibile prevenirlo. Da seduti il peso del corpo non si va a distribuire né sulle ginocchia né sui piedi. Tutto il carico va a gravare sulle vertebre lombari della schiena e sul bacino. Ad esempio se trascorriamo molte ore seduti a lavorare al pc, possiamo programmare una breve pausa una tantum. In modo da sollevarsi dalla sedia, fare qualche passo e anche un po’ di stretching. La sedentarietà delle nostre abitudini quotidiane va bilanciata con del movimento, per evitare patologie articolari e muscolari future. Tra queste ci sono la tensione muscolare e la degenerazione dei dischi intervertebrali. Oltre alla rigidità, alla lombalgia, ai dolori dorsali e cervicali.

Qualche piccolo esercizio

Se le condizioni fisiche lo permettono, si può fare qualche semplice esercizio. Si comincia facendo delle piccole rotazioni con il collo, in senso orario e poi antiorario. Poi si fa una breve camminata in punta di piedi e con le braccia in alto, per allungare i muscoli della schiena. Per distendere la zona lombare si scende verso terra piegando le gambe, con la schiena che resta dritta. Quando si è arrivati in fondo, si abbracciano le ginocchia cercando di distendersi il più possibile. Si resta per alcuni secondi in questa posizione, prima di fare leva sui piedi e sulle gambe per tornare lentamente in posizione eretta, con la schiena sempre dritta.

Respirare con il diaframma

Potrebbe sembrare superfluo ma anche la respirazione è fondamentale per evitare il mal di schiena da seduti. È importante imparare a usare bene il diaframma: un atto che non tutti sono abituati a fare, ma basta fare un po’ di esercizio. Nella respirazione quando si inspira la parte bassa della pancia viene sollevata. Nella fase dell’espirazione la pancia invece si ritrae.

Le sedute ergonomiche

Sia che si tratti di una sedia ergonomica da ufficio che di una sedia da gaming, la caratteristica che salva la schiena è l’ergonomia. Con queste soluzioni il peso viene scaricato sulle ginocchia, alleggerendo il carico sulla schiena e sul bacino. In un primo momento questo tipo di sedia potrebbe risultare scomoda, perciò si potrebbe usare alternandola a una classica. Le sedie tradizionali di solito sono piane e non inclinate verso il basso, come questo modello di sedie ergonomiche. Per favorire il passaggio tra i due tipi di sedia si può utilizzare un cuscino ergonomico oppure uno piccolo di dimensioni. Si fissa allo schienale della sedia per sostenere la schiena e mantenere una posizione sempre corretta. Particolarmente indicato per proteggere la delicata fascia lombare della colonna vertebrale. Maggiori informazioni è possibile trovarle sul sito sediedagaming.it.

Autore dell'articolo: Alexandra