Come settare correttamente Google Tag Manager

Google Tag Manager : Cos’è

In questo articolo vedremo come settare correttamente Google Tag Manager. Per prima cosa vediamo di che si tratta.
Google Tag Manager chiamato anche GTM significa Sistema di Gestione dei Tag ed è una piattaforma di gestione dei tag. Precisamente è un tool di Google, totalmente gratuito, che aiuta ad installare degli snippet di codice nell’HTML del proprio sito grazie a una piattaforma semplice e pratica.

In altre parole Google Tag Manager permette di gestire tutti i codici di tracciamento in un contenitore. Ciò permette di evitare l’inserimento di librerie Javascript , infatti ogni tag è collegato ad una specifica libreria e funzionalità come per esempio: Google Analytics, Google Adwords ecc.; in più garantisce affidabilità: elimina il rischio di installare snippet che non funzionano quando il tool ti guida nell’installazione dei tag, ed è presente la funzione di debug all’interno della piattaforma che permette di controllare se gli snippet funzionano prima della pubblicazione.

Prima di vedere come settare correttamente Google Tag Manager bisogna spiegare cosa significa Contenitore, Tag e Regola.

Che cos’è un contenitore?

Per contenitore si intende uno strumento che permette di raccogliere e memorizzare tutti i tag e gli attivatori ,come i siti internet. Permette quindi una totale gestioni di tag, attivatori, variabili, costanti e cartelle. Permette anche di mantenere un archivio delle versioni create e pubblicate per un ripristino, se si vuole, di versioni fatte in precedenza.

Che cos’è un Tag?

Il tag è un riferimento univoco dentro il contenitore che permette di creare, gestire e identificare un servizio specifico.
Per esempio il tag che è associato Google Analytics permetterà di configurare il sistema di tracciamento.
La funzione principale del Tag è inviare informazioni che provengono dal proprio sito a terze parti come appunto Google Analytics. È importante che il tag sia associato ad un attivatore. Quando si verifica l’evento stabilito nell’Attivatore, il Tag viene eseguito.

Che cos’è una regola?

La regola permette di attivare uno o più tag. La sua funzione è di dire ad un tag specifico quando deve essere utilizzato all’interno del proprio sito.

Come utilizzare Google Tag MAnager

GTM è molto utile, basti pensare che prima del suo arrivo, per ogni strumento che si utilizzava sul proprio sito bisognava mettere un codice javascript . Questo codice inviava i dati sulla piattaforma software che li mostrava all’utente.

Il processo comune per l’installazione di una nuova libreria sul proprio sito comporta vari passaggio come:

  • Creazione il codice javascript
  • Invio del codice allo sviluppatore del sito
  • Verifica del codice: controllare se il codice inserito comunica correttamente con la piattaforma

Si trattano di operazioni che bisogna compiere per ogni servizio che si vuole includere nel proprio dominio.

Invece, utilizzando GTM serve semplicemente creare un nuovo TAG e se il servizio non esiste già tra quelli integrati si può creare un tag HTML personalizzato e copiare il pezzo di codice JS ottenuto dal servizio.

Per configurare Google Tag Manager bisogna fare delle operazioni molto semplici spiegate qui sotto.

Primo step: creazione del contenitore di base

Per prima cosa bisogna creare un nuovo contenitore. Questo contenitore avrà all’interno tutti i tag collegate al tuo dominio.
Per generare un contenitore bisogna cliccare “Crea Account” e inserire il nome dell’account e il dominio

Secondo step: creazione del primo Tag

Per creare il tag bisogna:

  • Fare Click su Nuovo > Tag
  • Inserire il nome al tag
  • Scegliere a quale tipologia appartiene il tag
  • Inserire la UID dell’account Google Analytics
  • Scegliere la tipologia di monitoraggio elencati

Terzo step: Creazione del primo attivatore

Dopo che il tag è stato creato bisogna stabilire una regola di attivazione. Senza un attivatore il tag manager non sa quale tag attivare in quella sezione.

Per stabilire la regola di attivazione bisogna:

  • Entrare nella sezione Attivatori
  • Cliccare Nuova > Attivatore
  • Identificare l’attivatore appena creato
  • Stabilire le condizioni di attivazione. Bisogna tenere presente che le regole di un attivatore devono essere valide così che il tag associato venga attivato

Una volta che la regola è stata creata bisogna associarla ad un Tag. Per far ciò bisogna cliccare il tag creato in precedenza, dopodiché a sinistra della schermata aggiungere la regola di attivazione creata.

Debug del contenitore creato

Per vedere se tutto funziona bisogna cliccare su Anteprima e accedere al proprio sito.
Dovrebbe comparire il messaggio “Eseguito in caricamento Tag Manager” che conferma il corretto funzionamento. A questo punto bisogna uscire da Anteprima e fare clic su Pubblica.

Una volta finita la fase di pubblicazione viene creata una nuova versione del contenitore. Tutte le modifiche e pubblicazioni fatte comportano la creazione di una nuova versione del contenitore, ciò permette, se si vuole, di ripristinare le versioni precedenti del contenitore.

Autore dell'articolo: Eleonora