Come rendere sicura la tua casa

La sicurezza è il primo aspetto da considerare quando parliamo della nostra casa. Sicurezza non vuol dire soltanto rispettare le norme vigenti in termini di ristrutturazione ma, anche e soprattutto, proteggere la nostra abitazione da eventuali furti o rapine. La tipologia di strumenti utili a garantire un livello sufficiente di tutela dipende, chiaramente, dalla tipologia di abitazioni. Se parliamo di appartamenti, faremo chiaramente riferimento alla presenza di una porta blindata di buona fattura o comunque alla presenza di infissi robusti. Se, invece, parliamo di case o villette indipendenti allora, prima ancora che della porta o degli infissi, bisognerà occuparsi dei cancelli o addirittura di inferriate a protezione degli infissi.

Questa tipologia di soluzione è utile anche per abitazioni che, trovandosi a piani bassi, necessitano di ulteriori protezioni al fine di evitare eventuali irruzioni da parte di malintenzionati. Porte, finestre, infissi e cancelli sono gli elementi più evidenti le cui caratteristiche sono fondamentali affinché si possa parlare di tutela e protezione, tuttavia non sono gli unici. L’istallazione di una cassaforte, ad esempio, magari ben nascosta può essere un modo per mettere al sicuro i nostri averi più cari. Le casseforti da abitazione si distinguono principalmente in due tipologie: a muro, ovvero da incassare all’interno del muro e a mobile, fissabili con tasselli al muro ed al pavimento.

Alcuni consigli per rendere sicura la tua casa

Sei stato derubato e adesso i ladri in casa sono il tuo incubo? Non dormi la notte per paura che qualche malintenzionato possa entrare in casa? Il nostro obiettivo in questo articolo è quello di fornire a chi legge una guida utile ad adottare gli accorgimenti adeguati a tutelare la propria casa e i propri cari. Il primo passo da compiere per aumentare il livello di sicurezza della nostra casa è sicuramente scegliere una porta blindata di buona fattura e, possibilmente, dotata di serratura a cilindro europeo. Queste ultime rappresentano, infatti, il massimo livello di evoluzione in termini di meccanica e tecnologia. Esse sono dotate di un particolare blocco a forma di pera rovesciata che prende il nome dal suo inventore: Linus Yale e che le rende difficilmente scassinabili tramite gli strumenti solitamente utilizzati dai ladri, tra cui la chiave bulgara.

Per ciò che riguarda, invece, infissi e finestre, oltre alla possibilità di installare delle inferriate come ulteriore protezione, è importante scegliere materiali robusti la cui fattura scoraggi un eventuale malvivente dal provare ad aprirle con una leva. Tra i materiali più resistenti vi sono sicuramente l’alluminio e il PVC. Altro accorgimento potrebbe essere l’installazione di alcune telecamere esterne. Quest’ultimo è altamente consigliabile nel caso di ville indipendenti e/o isolate che, in virtù della loro posizione, rischiano maggiormente di entrare nel mirino dei malviventi. Tuttavia, fortunatamente al giorno d’oggi la tecnologia ci consente di tenere facilmente sotto controllo le diverse stanze delle nostre abitazioni attraverso telecamere collegate direttamente ai nostri smartphone attraverso dispositivi non eccessivamente costosi e facili da usare.

Installazione dispositivi di sicurezza: a chi rivolgersi

Nonostante alcuni strumenti, come l’installazione di telecamere interne, siano di facile uso e reperibilità, altri necessitano di particolari accorgimenti durante l’installazione. Istruzioni di cui soltanto un professionista esperto potrà essere a conoscenza. Porte blindate, inferriate protettive, finestre, infissi fanno parte di quest’ultima categoria. Oltre alle ovvie competenze necessarie per l’installazione vera e propria, è necessario, inoltre, che chi svolge questo lavoro sia un tecnico esperto. Così come per il montaggio di impianti di condizionamento, anche per questa tipologia di porte, finestre e infissi è necessario che il professionista che si occupa del montaggio, rilasci una certificazione a prova che tutto sia stato fatto a norma di legge. Dunque, che ci si rivolga al fabbro urgente Monza di fiducia o all’azienda più strutturata, è necessario assicurarsi che tali normative vengano applicate correttamente. Indipendentemente dalla città ci si trovi, Milano, Torino, Monza, Modena o Palermo, la cosa importante è scegliere professionisti del settore che siano a conoscenza delle normative vigenti e che svolgano il loro lavoro in maniera seria, corretta e professionale.

Autore dell'articolo: pamela