Catene da neve in auto per gli automobilisti: scatta l’obbligo

Avviso ai naviganti, anzi, agli automobilisti nella fattispecie, dal 15 novembre 2018 fino al prossimo 15 aprile 2018, scatta un obbligo in particolare al quale dovranno attenersi. Non c’è scampo. Tutti gli automobilisti dovranno avere pneumatici invernali e catene da neve all’interno della propria auto.

È ufficiale. Scatta l’obbligo per tutti, che siano residenti di centri abitati o meno. La news è destinata a mettere in regola migliaia di automobilisti che ancora non hanno provveduto ad adempiere a quest’obbligo. Ma lo dovranno fare molto presto, infatti con l’arrivo imminente dell’inverno, tra una zona e l’altra dell’Italia, ha imposto in via doverosa questo provvedimento direttamente dal Ministero dei Trasporti.

Una manovra, per così dire, da attuare nell’interesse collettivo e di ogni singolo guidatore. Gli esperti, in ogni caso, sono sicuri: meglio avere pneumatici da neve rispetto alle semplici catene da montare. In questo modo si risparmia tempo e fatica. I pneumatici invernali classici sono quelli con la sigla M+S (Mud+Snow). Si possono acquistare dal proprio gommista di fiducia o su internet per poi farli montare dal gommista o meccanico di fiducia.

Esse differiscono a seconda della casa di produzione. Ogni casa di produzione può applicarla a diverse tipologie di pneumatico, che vanno dai tassellati per il fuori strada a quelli all season, ovvero sia che vanno bene per ogni stagione. Ciò che li accomuna sono la mescola morbida e un battistrada progettato per generare attrito anche sulla neve.

Quando alla sigla M+S è affiancato un logo di una montagna stilizzata con un fiocco di neve, significa che quello è un pneumatico da neve vero e proprio, che può garantire prestazioni più elevate e più sicure su strade complicate, meteorologicamente parlando. Questi pneumatici sono detti anche termici. La legge non distingue in questo senso tra questi due tipi di pneumatici. L’obbligo sarà in vigore fuori dai centri abitati, anche se i comuni possono introdurre l’obbligo anche nelle zone abitate attraverso un’ordinanza (su questo sito si trovano tutte le ultime ordinanze dei comuni italiani).

La velocità massima non può essere inferiore ai 160 km/h. La calza da neve non può essere un sostituto né delle catene né dei pneumatici invernali dal momento che la sua omologazione non è riconosciuta dalla normativa in vigore. Previste multe anche piuttosto pesanti per i trasgressori in questo senso. Vanno dagli 85 ai 338 euro totali, 59,50 euro nel caso in cui la stessa venga pagata entro 5 giorni.

Sulle strade di una città si può arrivare anche a multe comprese entro un range tra i 41 e i 169 euro, 28,70 euro se pagata entro 5 giorni. In bocca al lupo a tutti gli automobilisti. Più di qualcuno ne avrà bisogno. Ma se si hanno catene da neve a bordo, ne guadagnerà la nostra salute e la nostra sicurezza in primis, che non può mai essere messa in discussione in alcun modo.

Autore dell'articolo: David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *